+39 331 1955676

Pira

 

(o pirah) Arma filippina, originaria della tribù Yakan in Mindanao, caratterizzata da una lama spessa e pesante e una punta larga. Tale design fornisce alla Pira la potenza di taglio tipica del Barong e al tempo stesso una grande capacità di colpire di stoccata. Nella provincia di Cotabato, Mindanao quest’arma acquisì grande popolarità poiché largamente impiegata come utensile in campo agricolo o nei mercati vicino i porti marittimi per tagliare i pesci di grandi dimensioni come tonni o squali.

L’impugnatura è una versione appariscente di quelle a forma di pappagallo cacatua con una lunga protuberanza posteriore che sporge dal pomello.

E’ formata da un pomello generalmente fatto di corno e legno duro ed un manico di argento e ottone. Le lame sono laminate e lunghe dai 30 ai 50 cm. Le moderne Pira sono evolute in più semplici attrezzi da lavoro con l’impugnatura a forma di zoccolo di cavallo.

Le custodie, simili a quelle dei barong alla gola ma con la parte terminale piatta e rettangolare, sono avvolte con rattan.

Pira - Pirah
 

Herbert W. Krieger nelle tavole del “La collezione di armi e armature primitive delle Isole Filippine”  custodite presso il Museo Nazionale degli Stati Uniti d’America, con il termine “pirah” indica anche la lama dei garab.

 

admin

0comments

06 Apr, 2016

Armi da taglio

Ti potrebbero interessare anche: